ESTRATTO 01 BRUCIORI – 500 ml

26,00

Descrizione

BIG_01-bruciori_big

 

 

ESTRATTO 01 BRUCIORI – 500 ml

Integratore alimentare senza alcool, senza zuccheri, senza conservanti, senza glutine.

Indicato per:

– Reflusso gastrico

– Bruciori

– Spasmi Addominali

– Dispesia

 

Caratteristiche del prodotto: Arriva all’improvviso quel bruciorino ben noto, e lo riconosci subito. Mangiato troppo? O magari troppo poco? Mettici lo stress, la fretta e gli impegni quotidiani. Contro quello che si chiamava “il logorio della vita moderna”, che ti prende lo stomaco e a volte anche l’intestino, qualcosa si può fare… naturalmente.

 

Disponibile in flacone da 500 ml.

Effetto fisiologico:

Azione emolliente e lenitiva (sistema digerente, vie urina- rie). Transito intestinale.

Ingredienti:

Estratto acquoso di erbe amare 70%: Altea (Althaea officinalis L.) foglia, Anice (Pimpinella anisum L.) frutto, Calendula (Calendu- la officinalis L.) fiore, Camomilla romana (Anthemis nobilis L.) fiore, Centaurea (Centaurium erythraea Raf.) sommità, Centino- dia (Polygonum aviculare L.) erba, Echinacea (Echinacea angu- stifolia D.C. ssp Purpurea) erba, Finocchio (Foeniculum vulgare Miller) frutto, Ginepro (Juniperus communis L.) galbuli, Liqui- rizia (Glycyrrhiza glabra L.) radice, Melissa (Melissa officinalis L.) foglia, Salcerella (Lythrum salicaria L.) sommità, Timo serpillo (Thymus serpyllum L.) foglia. Acqua, aromi. Colorante: caramello semplice.

Consigli d’uso:

Per una bevanda coadiuvante diluire 2 misurini (1 misurino = 10 ml) in acqua fresca o tiepida prima dei pasti principali.

Controindicazioni:

Si sconsiglia l’uso del prodotto in gravidanza e durante l’allattamento.

 

1385809_672416302789838_39459175_n (1)

Piante principali:

Liquirizia: Funzionalità del sistema digerente.
Glicirrizina e flavonoidi > antinfiammatori, antiossidanti.
Altea: Azione emolliente e lenitiva (sistema digerente; vie urina- rie). Transito intestinale.
Mucillagini > azione protettiva meccanica a livello della parete gastrica.
Camomilla: Funzione digestiva. Regolare motilità gastrointesti- nale ed eliminazione dei gas. Azione emolliente e lenitiva (siste- ma digerente).
Olio essenziale e polifenoli > azione spasmolitica, antinfiammatoria. Bisabololo (o.e.) > Protettivo contro ulcera gastrica.

Composizione e quantitativo per dose consigliata:

Altea (2.0g), Anice (2.0g), Arancio (2.0g), Calendula (2.0g), Camomilla romana (2.0g), Centaurea (2.0g), Centi- nodia (2.0g), Echinacea (2.0g), Finocchio (2.0g), Ginepro (2.0g), Liquirizia (1.8g), Melissa (1.8g), Menta (1.8g), Salcerella (1.4g), Timo serpillo (1.2g). Acqua, aromi e colorante (caramello semplice).

Descrizione piante:

Per quanto riguarda l’Anice verde, il componente più rappresentativo è l’anetolo, molecola presente come costituente principale nell’olio essenziale. Lo stesso composto è stato ritrovato nell’olio essenziale di Finocchio. Entrambi questi estratti sono attivi nelle problematiche legate alla cattiva digestione di natura nervosa o ansiosa. Per questo possono essere indicati anche per meteorismi, aerofagie e spasmi gastrici. Studi recenti hanno evidenziato l’utilità di questi estratti qualora il pro- blema digestivo sia accompagnato da cefalea, nausea o palpitazioni. La Melissa è un’altra Lamiacea originaria dell’Asia Minore e viene impiegata come sedativo della mucosa gastrointestinale. Nella sua composizione si sono riconosciuti dei derivati di natura terpenica dall’attività sedativa: nerale (cis-citrale), geraniale (trans-citrale) e citronellale.

Il secondo gruppo di piante esprime qualità lenitive e protettive delle mucose. Tra i costituenti principali della Liquirizia si ricordano la glicirrizina ed i flavonoidi. I flavonoidi sono un’importante classe di molecole naturali caratterizzata dalle sottostrutture: flavonica, flavonolica, isoflavonica e flavononica con attività prevalentemente antiossidante e protettiva delle pareti cellulari. La glicirrizina e l’acido glicirretico hanno proprietà antinfiammatoria: tale attività è dovuta all’inibizione degli enzimi che catalizzano la degradazione delle prostaglandine PGE e PGI. La Camomilla è una Asteracea molto diffusa in tutta Europa. L’attenzione su questa pianta è rivolta principalmente a due famiglie di composti chimici: l’olio essenziale ed i polifenoli. L’olio essenziale è di colore blu per la presenza di derivati azulenici tra cui il più rappresentativo è il cama- zulene. Altri costituenti sono il bisabololo e lo (Z)-en-in-dicicloetere. Le principali attività dell’estratto sono antinfiammatoria e spasmolitica, ma recenti studi hanno notato che il bisabololo ha un’importante effetto protettivo in caso di ulcera gastrica dovuta a indometacina (FANS), alcol o stress. L’Echinacea è una Asteracea diffusa nelle zone montane e pedemontane del Nord America. Qui veniva utilizzata dalle popolazioni locali per vari disturbi tra cui il mal di stomaco. Oggi la pianta è ampiamente conosciuta e studiata e sono stati riconosciuti i composti realmente attivi: si tratta di derivati dell’acido caffeico tra cui molto importanti sono l’acido cicorico e l’echinacoside. Le attività di questo composto sono fondamentalmente due: antinfiammatorio ed immunostimolante. Riduce fenomeni quali gonfiore, rossore, bruciore e dolore. Come l’Echinacea anche la Calendula appartiene alla famiglia delle Asteraceae. La maggior parte dei componenti attivi sono derivati di na- tura terpenica di cui è particolarmente ricco l’olio essenziale. L’attività svolta è antinfiammatoria, antisettica e cicatrizzante, adatto ai disturbi del tratto gastroenterico. L’Altea è una pianta che cresce preferenzialmente nelle zone paludose dell’Euro- pa e del Nord America. La droga è caratterizzata da un elevato tenore in carboidrati complessi (mucillagini) che svolgono un’azione protettiva meccanica a livello della parete gastrica, aumentando le difese della stessa nei confronti dell’acido cloridrico presente. Agisce disponendosi sulla parete infiammata creando una barriera protettiva.

Il terzo gruppo di piante agisce a livello gastrico.
Il Ginepro è un ottimo digestivo. La Centaurea minore, pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Genzianaceae, possiede attività digestiva, amaro tonica, grazie alla presenza al suo interno di composti quali glucosidi amari (eritaurina, eritrocentaurina). Questa pianta avendo funzione eupeptica, influenza la secrezione cloropeptica con un meccanismo d’azione nervoso riflesso, ovvero agisce su terminazioni nervose lontane dallo stomaco. Qui la secrezione è stimolata da semplice contatto. La Centinodia contiene tannini, flavonoidi, mucillagini, acido salicilico, derivati cumarinici e antrachi- noni. Viene utilizzata come antidiarroico grazie alla proprietà astringente dei tannini presenti al suo interno. Essendo ricca in silicio è utile in soggetti carenti di sali minerali e oligoelementi.
La Salcerella, come la Centinodia è conosciuta per la sua proprietà antidiarroica e astringente. Oltre ai tannini sono pre- senti anche i flavonoidi, che conferiscono alla pianta una buona attività antinfiammatoria. Utile quindi per infiammazioni della mucosa gastrointestinale, emorroidi, ulcera varicosa.

Infine il Timo serpillo, è caratterizzato da un’abbondante quantità di terpeni, spesso accompagnati da flavonoidi (attività antinfiammatoria). Gli oli essenziali presenti svolgono attività antimicrobica, spasmolitica e secretolitica.

 

etichetta-decottopia

Scrivi Recensione