Cellulite Fibrosa

Cellulite Fibrosa

Questa alterazione è caratterizzata dalla degenerazione del tessuto dermico e ipodermico con prevalenza di fibrosi tissutale interstiziale e formazione di macronoduli degenerativi e retraenti. È localizzata principalmente a livello di: glutei, porzione latero-posteriore della coscia, porzione mediale del ginocchio, porzione laterale della gamba.

La cute si presenta al tatto quasi sempre fredda, irregolare; la manovra di compressione non provoca quasi mai dolore. Alla palpazione superficiale il tessuto è uniformemente pastoso mentre in profondità sono apprezzabili noduli e aree infiltrate. I pannicoli sono quasi sempre fluttuanti. Allo scompaginamento tissutale creato dalla cellulite fibrosa spesso si associano problemi venosi con la presenza di microvaricosità superficiali

Il sistema presenta: aumento della matrice fibrosa che compromette gli scambi metabolici e porta ad una forte diminuzione dell’elasticità del tessuto, con conseguente rallentamento del sistema di drenaggio delle tossine e del flusso sanguigno.

Visualizzazione di tutti i 5 risultati